Le procedure per l’iscrizione al Registro CONI 2.0 che entra in vigore dal 1° gennaio

Dal 1 gennaio 2018 entra in vigore il Registro CONI 2.0. Nuove norme regolano il funzionamento del Registro che sinteticamente esplicitiamo. 

Il ruolo dell’ACSI resta fondamentale e propedeutico ai fini dell’iscrizione al Registro attraverso la procedura già in vigore:

- le affiliazioni saranno effettuate nel modo già in uso per ACSI come lo scorso anno;

- i tesserati dovranno essere inseriti nella piattaforma ACSI con il Codice Fiscale del tesserato come già avviene;

- ugualmente i documenti obbligatori per ogni singola associazione saranno inseriti nella stessa piattaforma.

L’ACSI - attraverso la procedura telematica - invierà al CONI la documentazione che continuerà ad essere conservata sui server dedicati ACSI e l’ufficio nazionale porterà a termine l’iscrizione al Registro.

Fin qui nulla è variato.

Novità dal 1 gennaio 2018

Ogni Presidente (solo il Presidente o Legale Rappresentante) di ASD o SSD dovrà registrarsi, autonomamente ed obbligatoriamente, sul portale dedicato al nuovo Registro CONI 2.0 all'indirizzo https://rssd.coni.it/.

Servizi Facoltativi

La nuova piattaforma Registro CONI 2.0 offre il servizio di inserire il rendiconto economico-finanziario con la stampa di documenti associativi, eventuali ricevute ed altro. L’inserimento non è obbligatorio.

Segnaliamo che tale servizio è già in vigore da qualche anno in ACSI, con l’applicativo BAsso-Bilancio Associazioni. Il servizio fornisce alle ASD un servizio molto qualificato e molto efficace quanto a semplicità e completezza della modulistica di ogni tipo che - attraverso la registrazione dei documenti contabili - porta la ASD a redigere in automatico il proprio rendiconto.

Inoltre, cosa non del tutto trascurabile, i documenti restano a disposizione della ASD, non sono visibili ad altri e possono essere esibiti solo dietro specifica richiesta.

La Segreteria Nazionale dell’ACSI comunicherà tempestivamente eventuali aggiornamenti.

» Torna alla Home